Category Archives: Uncategorized

Meeting in Malta, September 2015

Third partner meeting in Malta –
Standard  Meeting with all 7 EU-StORe partners

The meeting will emphasize the following features:

  • OER database
  • OER inventory
  • results of the research papers
  • chances and improvemnents of the first testing phase.

The meeting will be hosted by the University of Malta.
http://www.um.edu.mt/eventsitems/eustoreprojectmeeting8-10sept

More information will be provided soon.

Second partner meeting in Paderborn, Germany

Yesterday, the second EU-StORe partner meeting has started in Paderborn, Germany.

The core elements of the project meeting are to discuss the current situation of the selected OER quality criteria in the different partner countries. Moreover, there will be a deep insight into the developed Web- Portal for the rating of OER and a discussion about the developed OER Inventory.
Another topic of the meeting is to give a free space to discuss open question concerning the financial and administrative management, as well as the upcoming interims report.
Cloud 3 EU-Store
We are happy about the good progress of the project and the first results. A big thank you to our consortium for their great support.

Workshop EU-StORe a Sibiu, Romania

Il workshop per il kick-off del progetto EU-StORe che si è tenuto a Sibiu in Romania è iniziato presentando le informazioni principali del progetto e fornendo il quadro teorico di riferimento per lo studio delle Open Educational Resources (OER). Alcuni dei partner hanno avuto modo di conoscersi la sera precedente l’incontro durante una cena sociale finalizzata a costruire una panoramica iniziale sulle caratteristiche dei sistemi educativi in Europa, discutendo le opportunità e le sfide ad essi collegate. L’inizio del workshop ha fatto emergere aspetti interessanti ed è stato un buon punto di partenza per il lavoro futuro.

Individuare le OER disponibili in ambito europeo e creare standard per assicurare la qualità è un aspetto centrale in EU-StORe e tutti i partner erano consapevoli che questa sia la strada da percorrere per avvicinarsi ad una visione comune sui materiali didattici e sulle risorse di apprendimento. Non si tratta solo di mettere a disposizione materiali didattici, come già discusso in relazione alle politiche europee per l’educazione di molti paesi, né solo di offrire diverse piattaforme per l’apprendimento in rete. La vera sfida per un insegnante, un educatore o un ideatore di un corso è quella di selezionare il materiale e decidere quale risponde meglio alle esigenze del gruppo target in termini di materiale creato da un concetto didattico chiaro. Pertanto, è cruciale tenere ben distinti le OER da approcci teorici deboli.

Gli standard e i criteri di qualità che saranno proposti in EU-StORe e la conseguente classificazione delle OER rappresentano una grande opportunità per affrontare questo problema e promuovere trasparenza e una migliore formazione in tutta Europa.

Sentitevi liberi di confrontarvi con noi sul tema delle OER e sugli standard di qualità e di seguire il nostro progetto EU-StORe nel tempo riguardo lo sviluppo dei criteri, la classificazione delle OER e i suoi sviluppi futuri.

Benvenuti nella discussione!

Marc Beutner (coordinatore del progetto)

Un inizio di successo per EU-StORe

Cari partner,

cari lettori,

abbiamo l’onore di presentarvi il sito web del progetto EU-StORe Standard europei per l’Open Education e le risorse didattiche aperte.

Come Presidente della Business and Human Resources Education, responsabile per l’ideazione e pianificazione di questo progetto, vi do il benvenuto a questo interessante progetto relativo all’educazione aperta e alla progettazione, implementazione e applicazione di standard per garantire un livello di qualità delle risorse didattiche aperte.

Vi do il benvenuto anche a nome del coordinatore del progetto EU-StORe Carmen Duse della Università Lucian Blaga di Sibiu, in Romania.

Il progetto è iniziato con successo il 9 settembre 2014.

Non esitare a condividere le nostre discussioni sulle risorse didattiche aperte.

Aspettiamo con ansia i risultati.

Cordiali Saluti,

Marc Beutner